Menu Principale

Utili

Rubriche

Occhio su Palermo

Home IL MARCHESE
Il Marchese PDF Stampa E-mail
Scritto da Marco Priulla   
Martedì 13 Gennaio 2009 13:10

L'AUTORE

Di solito in questa pagina si trova una presentazione lineare e prosastica dell'autore del sito. Altrove, nel mio myspace e in diversi altri siti, è possibile trovare diverse descrizioni e schede che si fanno carico di questo compito già abbondantemente. Scriverne un'altra mi sembra inutile, e poi non sarei neanche ispirato a tracciare nuove sagome di me stesso.
Ho quindi pensato di agire diversamente.
Piuttosto che una cartella di definizioni, vi propongo un'intervista che contribuisca a raccontare un po' di me. Ho chiesto ad un amico, Luca dei Mithril (www.myspace.com/mithril_on_fire) che mi conosce bene, di scrivere le domande a cui ho risposto.

Vi sembra un'operazione tamarra e presuntuosa?
Lo è probabilmente, arrogante e tamarra, ma giocosa, come lo è il rock stesso.
Benvenuti e buona lettura.

1) Ciao Marco. Due parole su chi sei ce le dici?

- Ciao, sì. Marco Priulla, palermitano, nato il 10 agosto del 1985. Frequento la facoltà di lettere moderne nella mia città.

2) Questo sito è una webzine o il tuo sito personale?

- Il mio sito individuale, che mi serve prevalentemente per scrivere di rock italiano come se fosse una webzine.

3) Ti poni in concorrenza con altri siti?

- No. Non mi sembra ci siano siti così esclusivisti per il rock italiano. Ve ne sono alcuni simili, ma si tratta di siti vetrina, siti promozionali, social network per bands. Il mio vuole essere un archivio di contenuti, dove posso scrivere di chi mi pare e come mi pare. Nei link trovi l'indirizzo di diverse webzine: io sono soltanto uno dei divulgatori. Abbiamo lo stesso obiettivo, anche se il target e gli argomenti possono differenziarsi, ma non vedo motivi per cui si debba parlare di concorrenza.

4) Ascolti prevalentemente rock italiano?

- No, ovviamente no. Negli ultimi anni, piuttosto, dopo essere partito con nomi alla portata di tutti, ho approfondito la scena, per ovvie ragioni, e continuerò a dedicargli molta parte del mio tempo, per quelle stesse ragioni. Ma non sono un nazionalista neanche nella musica. Il sito serve a dare visibilità a chi non ne ha, perchè spesso non è neanche considerato. Il rock italiano per me è più un feticismo: ha in sé qualcosa di eroico e di sbruffone nello stesso tempo.

5) Quando hai cominciato ad ascoltarlo?

- Ho cominciato poco più che bambino con i noti Vasco, Gianna Nannini, Ruggeri, Negrita e Litfiba. Partendo da lì, mi sono appassionato e ho poi approfondito scovando via via tutto il materiale che trovi nel sito, cercando nel sottobosco odierno e recuperando il materiale del passato, da grossi nomi promossi dalle major alle demo casalinghe.

6) Raccoglierai tutto ciò che riguarda il rock italiano?

- No, raccoglierò tutto ciò che per me è il rock italiano. Ho la mia idea di rock e il sito è impostato su quella, principalmente. Sicuramente dovrò scendere a compromessi qualche volta, ma spero di poter tenere fede alla linea editoriale iniziale, quando era ancora un blog. Preferirei non inserire musica che non mi piace, ma capisco che non è esattamente corretto. Vedremo nel tempo: come dicono gli Stadio, vivo un equilibrio instabile.

7) Altre passioni oltre allo scrivere di musica? Hobbies?

- Scrivere in generale. La letteratura è un'altra grande passione, ma la vivo diversamente rispetto alla musica. Non essendo un musicista, sono portato ad essere più tollerante verso ciò che ascolto. Da scrittore, ben pochi libri riescono ad apparirmi legittimi di essere pubblicati. E difatti i miei giudizi letterari sono ben più severi che in altri campi. E poi c'è la politica, ma lì non è solo una questione di penna e tastiera, andiamo ben oltre. I momenti migliori sono, in ogni caso, quelli passati con la mia ragazza o i miei amici.

8) So che il sito è dedicato informalmente a qualcuno.

- Sì, è un modo implicito di dedicare il mio tributo a dei grandissimi artisti, che del rock italiano sono stati tra gli alfieri più grandi e credibili: Massimo Riva e i fratelli Cappanera.

9) Alla fine ti sei deciso a permettere l'inserimento dei commenti?!

- Una concessione relativa. Non ho voglia di dannarmi con spam, software malefici, rompiballe e perditempo. Quindi i commenti che non rispetteranno una certa forma e un certo linguaggio verranno rimossi.

10) Me l'aspettavo: allora è vero che hai un certo carattere?!

- Sono solo un po' rigido. Siccome gli altri di solito sono più elastici di me, sembra che abbia un "caratterino".

11) Devi ringraziare qualcuno per questo sito?

- Walter Bastianel (www.norespect.it), perchè ha sostenuto fin da subito l'idea con grande entusiasmo e, soprattutto, perchè ha contribuito come nessuno a fomentare la mia passione per la scena italiana; Gabriele Nunziante (www.italianmetal.it) che mi ha guidato all'installazione e all'utilizzo di Joomla con pazienza notevole (sapevo una sega io!); poi, per il sostegno e l'aiuto pratico, Niccolo Carlì (http://idiotaignorante.splinder.com/), Riccardo Curcio e Alessandro Travaglini (http://www.italiancoven.it/).

12) Cos è il rock?

- Come ho detto e scritto altrove, libertà di libertà.

BUONA PERMANENZA E BUONA LETTURA

Ultimo aggiornamento Martedì 13 Gennaio 2009 14:27
 

ArtBannersPlus Module

Component ArtBanners not installed.
home search